Marta Make è argento splendente

Intervista di Rossana Calbi


Il genio senza formazione è come argento in miniera.

Con questa citazione di Benjamin Franklin credo di poter spiegare la tenacia di Marta Make, una delle tatuatrici della sede romana di Macko Tattoo, il nome d’arte del tatuatore pugliese Antonio Todisco, un talento incredibile che si è circondato di mani attente come quelle di Marta Make. Immersa nell’arte del fare fin da piccola, Marta è figlia di un liutaio, si avvicina al tatuaggio dopo lo studio all’Accademia di belle arti, si inizia a spiegare la sua competenza, il suo è un talento che diventa stile con l’applicazione e lo studio costante. Inizia in Olanda, ad Amsterdam, il suo praticantato è quello classico, una gavetta che parte dal basso nonostante la sua incredibile capacità nelle mani, torna a Roma e rende il suo percorso una continua crescita. Quello che stupisce del suo lavoro è che non si ferma: migliora perché Marta Make continua a volersi migliorare sempre!

La capacità del disegno a mano libera quanto è importante per un tatuatore?

Dipende cosa si deve tatuare logicamente.

Il disegno a mano libera applicato al tatuaggio principalmente consente di avere più libertà artistica e di non essere vincolato dal limite che offre la foto scaricata da Internet da riprodurre su pelle, inoltre si può gestire meglio la composizione adattando le immagini con l’anatomia del corpo, giocandone con i volumi e le linee. Il disegno che faccio sulla pelle mi fa esprimere meglio il mio stile artistico non dovendo ricalcare immagini già esistenti.

Hai un’idea chiara rispetto al talento e alla costanza, raccontaci la tua costanza, come la vivi e gestisci.

Come tutti gli artisti e le persone si hanno alti e bassi, una forte determinazione e costanza ha bisogno di molto impegno ed energia soprattutto se si ha una vita piena di impegni e obbiettivi in diversi campi, non solo quello artistico. È una continua ricerca dell’equilibrio in tutto ciò che si fa e nel rispetto delle persone con le quali si vive. Questo mi porta a cercare di migliorarmi come persona ogni giorno non solo nelle mie capacità tecnica ma soprattutto in quelle umane che riguardano i valori e il benessere fisico e mentale. Avere una buona mano artisticamente presuppone in una minima percentuale l’esercizio pratico al contrario di quello che si immagina: è tutta preparazione mentale!

@martamakeart

@rossanacalbi